fiabe e miti

Uno dei temi che più amo è il connubio fra utilizzo di un materiale meraviglioso come l'argilla e il potere trasformativo delle fiabe tradizionali.

Fin dall'antichità le fiabe venivano trasmesse oralmente di generazione in generazione. Nel XVIII secolo i fratelli Grimm, compreso il valore di quell'eredità, recuperarono e raccolsero decine e decine di racconti per consegnarle al mondo nella forma più intatta possibile.

I protagonisti delle fiabe sono soprattutto esseri umani ed esseri animati della natura. Nei miti i protagonisti sono invece le divinità.

Tra terra e cielo, c'è l’uomo.

Conoscere il profondo significato delle fiabe vuol dire attingere a quell'antica saggezza per poterne trasmettere il messaggio autentico e il grande valore educativo e terapeutico a chi ci ascolta, sia adulto o bambino.

Raccontarle conoscendone i giusti tempi, la giusta età e la giusta modalità.

 

5F3B8AAB-B664-400B-941F-E921377BA689_edi

il Cantastorie

«Andate e lasciate che le storie, ovvero la vita, vi accadano,

e lavorate queste storie della vostra vita – la vostra,

non quella di qualcun’altro,

riversateci sopra il vostro sangue e le vostre lacrime e il vostro riso finché non fioriranno, finché non fiorirete.»

Clarissa Pinkola Estés

C6112102-AB2C-43F3-AD19-979DA68448B2.jpe

Cappuccetto rosso e il lupo

“... Guarda un po’ quanti bei fiori ci sono nel bosco, perché non ti guardi attorno ?”

 

Il Lupo ci invita ad andare incontro a ciò che non conosciamo, Cappuccetto rosso perde la strada. 

La strada che le hanno detto di fare ma non la sua strada... 

attraversa la sua  ‘notte buia’ e dalla pancia del Lupo, il Cacciatore l’aiuterà a tornare alla ‘Vita’.

40E4F9F2-1153-406A-AE2A-0E1C5BAAF26F_1_2

Biancaneve

"Biancaneve guardò la mela con l'acquolina in bocca.

Non riuscì a resistere..

Al primo boccone crollò a terra.

La regina le lanciò una gelida occhiata e scoppiò a ridere."

J. & W. Grimm

17862117079064453.jpg

le tre piume

La fiaba narra di un re che aveva tre figli: due intelligenti e un terzo che chiamavano il Grullo. Per lasciare il regno, il re li sottopose a tre prove. Così li portò fuori dal castello e soffiando fece volare tre piume in aria.

"Seguite il loro volo e portatemi quello che vi ho chiesto"

Una piuma volò ad occidente, una ad oriente e l'ultima cadde dritta davanti ai piedi del Grullo.

Il suo viaggio inizia proprio nella grotta che si apre ai suoi piedi.

Grazie al prezioso aiuto della Regina Rospa sarà il Grullo ad ottenere il regno.

17857441216110176_edited.jpg

la Baba Jaga

il recupero dell'intuito femminile

La Baba Jaga è una vecchia e terribile strega che vive nel bosco e viaggia volando a bordo di un mortaio. 

Vassilissa dovrà superare diverse e pesanti prove prima di poter ricevere in dono un teschio infuocato da portare con sé nel ritorno a casa. Quel fuoco che la salverà dalla matrigna e dalle due sorellastre. 

"Questo grande potere, l’intuito, si compone di capacità di veder dentro, di ascoltare, di sentire e sapere veloci come il fulmine”.

   

Donne che corrono coi lupi - C. P.Estés

17879063599160574.jpg

Alice

 

Sognare è l’unica libertà

che nessuno potrà ostacolare.

Alice nel paese delle meraviglie,

Lewis Carroll

F91DC33A-330B-41DB-8779-32954F71DB61_edi

Artemide

 

Dea della caccia e della luna, della vita selvaggia,

era la sorella gemella di Apollo.

Chiese a suo padre, Zeus, arco e frecce, cani per la caccia, ninfee di compagnia, terre selvagge e soprattutto la possibilità di compiere scelte liberamente.

 

17878197652235778.jpg

il piccolo principe

Conoscerò un rumore di passi che sarà diverso da tutti gli altri.

Gli altri passi mi fanno nascondere sotto terra.

Il tuo, mi farà uscire dalla tana, come una musica.

E poi, guarda! Vedi, laggiù in fondo, dei campi di grano?

Io non mangio il pane e il grano, per me è inutile.

campi di grano non mi ricordano nulla. E questo è triste!

Ma tu hai dei capelli color dell’oro. Allora sarà meraviglioso quando mi avrai addomesticato. Il grano, che è dorato, mi farà pensare a te. E amerò il rumoredel vento nel grano.


A. De Saint Exupery

17890869910235048.jpg

la gabbianella e il gatto

"Bene, gatto. Ci siamo riusciti" disse sospirando

"Sì, sull’orlo del baratro ha capito la cosa più importante" 

miagolò Zorba

"Ah sì? E cosa ha capito?" chiese l’umano 

"Che vola solo chi osa farlo" miagolò Zorba


Luis Sepùlveda

17907072829171403.jpg

il re e la regina

Divenire Re e Regine della propria vita

 

L'Eroe che parte per il suo Viaggio, sconfigge il Drago e trova il suo Tesoro. 

Lungo il cammino impara le responsabilità della vita, 

acquisisce capacità e si prepara al comando e alla regalità.

 Il compito del Sovrano è promuovere l'ordine, la pace,

la prosperità e l'abbondanza.

Solo così il Regno potrà prosperare a lungo. 

17998637584102810.jpg

la donna Albero

"L'Albero è il simbolo archetipo dell'individuazione nella vita che cresce.

E' considerato immortale, perchè i suoi semi continueranno a vivere, le sue radici riparano e rinvigoriscono, è la sede di un'intera catena alimentare di Vita.

Come la donna, l'albero ha le sue stagioni e le sue fasi di crescita, ha il suo inverno, la sua primavera.

  

L'albero era davvero una Grande Madre Selvaggia"

C. Pinkola Estès

© 2020 - rita campolo

P.IVA 15913011001

  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon